Dott. Stefano Bastoni

Medico Chirurgo Specialista in ortopedia e traumatologia per anni in forze alla Struttura Complessa COO dell’ Istituto Ortopedico Gaetano Pini di Milano. Da anni si occupa di Prevenzione, Diagnosi e Cura dei problemi muscolo scheletrici ed alle tecniche chirurgiche riparative. Negli anni ha accumulato un’esperienza significativa nell’ambito della traumatologia e dell’ortopedia protesica.

ortopedico, ortopedia oncologica

L’importanza della prevenzione in ortopedia

A fianco del Pediatra il bambino dovrebbe avere l’ortopedico. La visita ortopedica periodica può prevenire lo sviluppo disarmonico del bambino con i conseguenti danni fisio-patologici quali atteggiamenti scoliotici o scoliosi, piedi piatti, errata postura in genere. Spesso le soluzioni a questi problemi sono semplici presidi ortopedici prescritti dallo specialista in ortopedia.

Il trattamento dell'artrosi

Sempre più spesso il Paziente con artrosi non accetta l’idea di avere un apparato muscolo scheletrico “invecchiato”, limite fisico reale ad una vita sociale di relazione ed alla pratica di attività sportiva non agonistica. Le moderne tecniche infiltrative permettono temporanei benefici e l’impiego di protesi articolari la risoluzione del problema in modo definitivo.

Esperto in oncologia ossea

Da sempre il Dr. Stefano Bastoni è interessato alla cura dei tumori muscolo-scheletrici primitivi, benigni e maligni, e secondari (metastasi ossee e dei tessuti molli) e alle ampie ricostruzioni articolari e segmentate con l’impiego delle più moderne tecniche protesiche e biologiche con particolare attenzione all’impiego del perone vascolarizzato, tecnica studiata ed approfondita, ed ancora eseguita, in collaborazione al Prof. Marco Innocenti (direttore di Chirurgia Plastica UNIFI AOU Careggi, Firenze).

Consulente dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano, è iscritto alle principali società di  ortopedia nazionali ed internazionali.

L’importanza della diagnosi

La cosa più importante quando si parla di malattia rare è conoscerne l’esistenza. Se si conosce e si pone diagnosi con le più moderne tecniche di imaging e l’adeguato approccio bioptico, si possono poi curare.  Spesso i Pazienti con problemi oncologici muscolo scheletrici primitivi arrivano tardi alla diagnosi e questo complica poi la cura. Importante a questo scopo la stretta collaborazione tra i medici di medicina generale, i pediatri e lo specialista ortopedico oncologo in un reciproco scambio di consulti e pareri.