Ringiovanire lo sguardo

Blefaroplastica non chirurgica

Una valida alternativa all’intervento chirurgico

A causa dell’eccesso di pelle e di grasso che si produce nella zona perioculare durante gli anni, lo sguardo appare triste e affaticato. Oggi è possibile agire sulla zona intorno agli occhi senza ricorrere all’intervento chirurgico. Il laser di nuova generazione CO2 frazionato micro ablativo è uno strumento di altissima precisione e colpisce selettivamente parti della cute. Abbinato alla radiofrequenza sostituisce l’intervento di blefaroplastica, se la situazione di invecchiamento di partenza non è così avanzata, o comunque lo rende meno invasivo.

Vantaggi dell’intervento con il laser

Il trattamento laser per la blefaroplastica non chirurgica, agisce sulla pelle intorno agli occhi, stimola la produzione di nuovo collagene sottocutaneo e di conseguenza dona alla pelle un aspetto più tonico e sano. I risultati sono evidenti:

  • eliminazione della pelle in eccesso senza cicatrici;
  • riduzione delle rughe e dei segni d’espressione;
  • cute più distesa e fresca (effetto lifting);
  • miglioramento del tono e compattezza dei tessuti.

Questa tecnica senza bisturi è sicuramente meno invasiva e costosa del tradizionale intervento di blefaroplastica: non sono necessari ricovero o anestesia generale, gli effetti collaterali sono minimi.

La parola al chirurgo plastico estetico

L’apparente semplicità del trattamento col laser frazionato non deve indurci a sottovalutare il problema che è prima di tutto medico e poi estetico, per cui il primo passo è sempre quello di rivolgersi ad uno specialista: un chirurgo plastico estetico qualificato ed esperto.

Dopo un’attenta visita, valuterà il problema alla luce del nostro stato di salute, del fototipo della pelle e del risultato che si desidera ottenere. Poi sceglierà la tecnica con cui è meglio intervenire per ringiovanire il viso e ci illustrerà vantaggi e rischi, poiché l’utilizzo del laser è adeguato solamente in alcuni casi, mentre in altri l’intervento chirurgico non è evitabile. Infine agirà con competenza: il laser non è una metodica facile, è essenziale utilizzare macchine di ultima generazione, bisogna avere esperienza per calibrare la profondità e densità dell’intervento e limitare gli effetti collaterali.

Effetti collaterali e tecniche alla moda: una mano esperta

Gli esiti dei trattamenti con laser frazionato sono minimi, per lo più arrossamento cutaneo, e svaniscono nel giro di pochi giorni, se l’intervento è condotto da una mano esperta con l’utilizzo di tecnologie di ultima generazione. In caso contrario il trattamento può non conseguire i risultati attesi o addirittura produrre danni fisici. Ad esempio oggi è di moda il Plexer, un flusso di elettroni che letteralmente brucia il tessuto su cui si interviene: si ottiene un buon esito finale ma il prezzo da pagare sono ustioni e esiti cicatriziali sulla pelle delle palpebre.

L’abuso della chirurgia estetica quindi deve spingerci a valutare con attenzione le nostre scelte: prima di intervenire col bisturi o con strumenti potenzialmente dannosi rivolgetevi ad un professionista altamente qualificato e considerate il laser, un’ottima alternativa alla blefaroplastica per recuperare lo sguardo fresco e giovanile che desideriamo.

Articoli consigliati

Lascia un tuo commento I campo obbligatori sono contrassegnati da *

Gli specialisti a Milano in chirurgia plastica, medicina estetica e laser terapia. A soli due passi dal Duomo, in una location esclusiva, l'affidabilità e la professionalità dei migliori del settore, al tuo servizio. Il Dottor Spano e la Dott.ssa Buscarini, specialisti in chirurgia estetica di fama internazionale, ti aspettano con il loro team per trasformare ogni tuo desiderio in realtà!