ItalianoEnglishFrançaisEspañolPortuguêsРусский简体中文
ItalianoEnglishFrançaisEspañolPortuguêsРусский简体中文

Massaggio linfodrenante

Il massaggio linfodrenante è un trattamento solitamente utilizzato in ambito medico ed estetico per contrastare la cellulite e il gonfiore alle gambe, ma non solo.

Come eliminare i liquidi in eccesso? Quali rimedi ci sono per contrastare gli inestetismi causati dal ristagno di liquidi nel corpo? C’è un modo per contrastare il gonfiore e il senso di pesantezza alle gambe?
Queste sono solo alcuni dei quesiti che ci vengono fatti più frequentemente in clinica.

Prima di dare una risposta a queste domande, però, è importante dire che il linfodrenaggio comprende diversi tipi di massaggio, eseguiti in modo diverso ma con un obiettivo comune: agire sulla circolazione linfatica per favorire l’eliminazione di eventuali liquidi dai tessuti.

Vediamo quindi, in base alle esigenze del paziente e del grado di inestetismi che presenta, quali siano le principali tipologie di massaggio linfodrenante e come agiscono sulla circolazione linfatica.

I tipi di massaggio linfodrenante

Come stavamo dicendo, il nome “massaggio linfodrenante” è riconducibile a diverse tipologie di massaggio.
Attraverso delle manovre specifiche è infatti possibile eliminare i ristagni di fluidi linfatici, vediamo quali sono le più conosciute:

  • Linfodrenaggio: il principale scopo è quello di contrastare la cellulite e il gonfiore alle gambe agendo direttamente sulla circolazione linfatica. I movimenti seguono regole ben precise: vanno effettuati in modo accorto e consapevole. La pressione sull’area da trattare dev’essere lenta e delicata, senza provocare in alcun modo dolore o fastidio. Inoltre, anche l’ambiente vuole la sua parte: non deve essere troppo caldo né troppo freddo, è importante che il paziente si distenda e si rilassi per tutta la durata della seduta.
  • Massaggio drenante: questa tecnica richiede un massaggio più lento e profondo, il cui scopo è quello di favorire il riassorbimento dei liquidi tra le cellule adipose. Questo massaggio, infatti, oltre ad agire sulla pesantezza e sul gonfiore, è ottimo per stimolare le fibre muscolari, migliorare la circolazione sanguigna e per tonificare la pelle.

I benefici del massaggio linfodrenante

Il massaggio linfodrenante è una pratica molto utilizzata che non solo migliora l’estetica dell’area trattata ma che può anche favorire la cicatrizzazione e il riassorbimento degli edemi dopo un intervento chirurgico. Ecco perché non è considerato solo un trattamento estetico ma anche di medicina estetica. Vediamo quindi tutti i benefici del massaggio linfodrenante:

  • Contrasta a previene la fragilità capillare, migliorando l’aspetto di vene varicose e gambe pesanti
  • Interviene sugli edemi causati da una cattiva circolazione o da particolari patologie
  • Riduce il gonfiore, anche dovuto a tramuti
  • Tonifica la pelle e i muscoli
  • Migliora la pelle a buccia d’arancia, eliminando cellulite e ritenzione idrica
  • Favorisce la cicatrizzazione dei tessuti a seguito di interventi chirurgici come liposuzione, liposcultura e mastoplastica
  • Drena i liquidi in eccesso
  • Se il massaggio viene eseguito sul viso riesce anche a minimizzare gli inestetismi, tra cui rughe e acne
  • Previene e combatte emicranie e torcicollo
  • Favorisce la mobilità e il comfort sia subito dopo parto che nei primi mesi di gravidanza

Tuttavia, per ottimizzarne gli effetti benefici, è assolutamente consigliato seguire alcuni semplici indicazioni:

  • Praticare sport o comunque fare discreto movimento;
  • Evitare di indossare vestiti troppo stretti o scarpe con tacchi vertiginosi;
  • Alternare spesso lo stare seduti, lo stare in piedi e il camminare;
  • Mangiare sano, facendo attenzione all’andamento del peso corporeo.

Stimolare la circolazione linfatica

Stimolare la circolazione linfatica richiede studio ed esperienza, non ci si può certo improvvisare massaggiatori con capacità di drenare la linfa in eccesso. Bisogna affidarsi a mani esperte e preparate alla corretta esecuzione delle manovre, come il personale di theClinic di Milano. Tutti i nostri specialisti, chirurghi plastici, medici estetici e professionisti con esperienza pluriennale, sono a disposizione per seguirti in un percorso personalizzato, appositamente ritagliato in base alle vostre esigenze di bellezza.

Fisioestetica per il corpo

La fisioestetica è una particolare baracca della fisioterapia il cui obiettivo è educare la persona a comprender l’origine di un inestetismo.
Un inestetismo, infatti,  si sviluppa perché trova terreno fertile, quindi ogni trattamento per risolverlo dovrà lavorare sia in superficie che in profondità.

Per eliminare definitivamente i sintomi che procurano un certo tipo di malessere al corpo è fondamentale curarne la causa. 
É qui che interviene la fisioestetica, che usa apparecchiature elettromedicali  fisioterapiche, in grado di andare a fondo nella ricerca delle patologie che causano i fastidiosi inestetismi.

Di conseguenza, il paziente riceve non solo un trattamento mirato ed efficace, ma anche un miglioramento generale del proprio funzionamento biologico, innescandone la normale fisiologia.

Grazie al lavoro di tecniche non invasive, la fisioestetica riporta il corpo alla naturale bellezza con trattamenti specifici e personalizzati. L’operatore diventa un vero e proprio tutor che accompagna i pazienti lungo un percorso di consapevolezza del proprio corpo e di ripristino della salute.

In che modo agisce la fisioestetica?

  • Riequilibra il metabolismo cellulare;
  • Rende il tessuto più compatto e luminoso;
  • Migliora la microcircolazione;
  • Riduce gli accumuli adiposi e il rilassamento cutaneo.

In quali casi può essere applicata?

Che sia per rimodellamento corporeo (a glutei, seno e addome), nei casi di cellulite, nei trattamenti pre e post operatori, nei casi di rassodamento, per mantenere gli effetti della chirurgia o per prevenire o ritardare interventi futuri, la fisioestetica è la scelta migliore se si desidera intervenire sul corpo a 360 gradi.

Attraverso l’uso di macchinari di ultimissima generazione, non esiste terapia dolorosa o fastidiosa. Ecco perché è necessario scegliere una struttura che disponga dei migliori macchinari di terapia strumentale.
In questo modo possibile assicurare a tutti i pazienti un servizio terapeutico di grande efficacia che consenta loro un recupero più veloce.
The Clinic è l’innovativo istituto della bellezza nel cuore di Milano, che offre, insieme a interventi e trattamenti estetici, anche sedute fisioterapiche specifiche per le singole esigenze.
I professionisti di The Clinic si prenderanno cura della persona nella sua completezza, supportandola nelle scelte estetiche e fornendole consigli per la vita di tutti i giorni.

Tecarterapia

La tecarterapia è il trattamento elettromedicale che permette una ripresa più rapida ed efficace da traumi o patologie a livello muscolare e scheletrico.

Se fino a qualche anno fa l’uso della tecarterapia era quasi esclusivamente destinato agli sportivi, oggi viene utilizzata mia molte più persone. 
I benefici di questa terapia sono svariati: ha un effetto antinfiammatorio e analgesico, stimola il drenaggio linfatico e la rigenerazione dei tessuti, elimina le tossine, aiuta a drenare il corpo e ad aumentare la microcircolazione, risolve o riduce problematiche relative a muscoli e/o articolazioni.

Nello specifico, gli effetti principali della tecarterapia per il corpo sono tre: microcircolo, vasodilatazione, incremento della temperatura interna.

Funzionamento della tecarterapia

Lo strumento usato per la t.e.c.a.r. apporta effetti curativi molto efficaci: generando calore, fa aumentare gradualmente la temperatura della zona corporea da trattare, in base alla necessità specifica del paziente.
Questo non solo stimola la vasodilatazione e la circolazione del sangue, che riduce il dolore, ma sollecita anche la rigenerazione dei tessuti.

La tecarterapia è un tipo di trattamento a tutti gli effetti scientifico e brevettato, e funziona attraverso la termoterapia endogena. Vediamola nel dettaglio.

La capacità di sfruttare i benefici del calore per curare infiammazioni, soprattutto in caso di affezioni dolorose muscolari e articolari, è detta termoterapia. Per di più, il dispositivo della t.e.c.a.r. sviluppa efficacemente il calore all’interno del corpo (a livello endogeno, quindi).

Esistono due tipi di tecarterapia: la capacitiva, applicabile su muscoli, vasi linfatici e sanguigni; e la resistiva, da effettuare su tendini, legamenti e cartilagini. Di solito si prevede un ciclo di 6-10 sedute, variabili in base all’esigenza del paziente, che possono durare dai 15 ai 60 minuti.

Nonostante sia un tipo di terapia assolutamente non invasiva, la t.e.c.a.r. deve essere consigliata ed effettuata da personale esperto, perché ogni paziente ha esigenze peculiari, per le quali è bene studiare percorsi ad hoc.
Presso theClinic potrete trovare medici competenti e dall’esperienza pluriennale, in grado di fornirvi tutte le indicazioni più opportune per rimettervi in forma rapidamente e senza sorprese.