Laser skin resurfacing

La pelle si rinnova

Parlando di beauty trend del 2018, lo skin resurfacing è certamente uno dei trattamenti più richiesti attualmente in medicina estetica. Il laser CO2 frazionato è considerato il top per combattere l’invecchiamento cutaneo con risultati sorprendenti.
Uniche controindicazioni? Fototipo scuro e pelle abbronzata, quindi dimenticate per un po’ esposizione al sole o lettini abbronzanti!

Negli ultimi anni sentiamo spesso parlare di bellezza naturale, ricercando un look pulito, luminoso, senza alterazioni che possano denaturare la nostra espressione originaria.

È possibile, quindi, ringiovanire naturalmente la propria pelle senza ricorrere a mezzi invasivi? La risposta è sì, grazie al laser skin resurfacing. Con questa tipologia di trattamento la pelle si rinnova, riflette meglio la luce, si libera delle imperfezioni.
Il laser skin resurfacing non si vuole sostituire al classico lifting, che può correggere inestetismi più profondi ed estesi, ma va ad agire su tutti quegli inestetismi più “light” con risultati visibili sin dalla prima seduta.

Nello specifico, questo trattamento è indicato in casi di:

  • invecchiamento cutaneo (rughe superficiali e medio-profonde);
  • cicatrici;
  • pigmentazioni cutanee e macchie.

La durata del trattamento è di circa 20/40 minuti, e a seconda della sua intensità, la guarigione avviene in 3-7 giorni, senza lasciare cicatrici, e rendendo la pelle liscia, compatta, luminosa, dall’aspetto fresco e ringiovanito.

Per avere i primi risultati basta anche una sola seduta, quelli ottimali sono visibili dopo 2-3, in quanto l’effetto è progressivo e cumulativo. Dopo un paio di anni, è consigliabile sottoporsi ad una seduta di mantenimento.

Come funziona lo skin resurfacing

L’azione del laser CO2 frazionato vaporizza le cellule superficiali della pelle in corrispondenza degli inestetismi. Poiché il laser è guidato da un computer, vengono effettuati dei microscopici forellini nella cute, ad alta precisione e senza intaccare le zone adiacenti, eliminando le imperfezioni dell’area sottoposta al trattamento. La vera svolta è che i processi di guarigione successivi al trattamento, stimolano la produzione di nuovo collagene nella parte più profonda della pelle.

Lo skin resurfacing può essere applicato a tutto il volto o ad aree specifiche (per esempio le rughe attorno alle labbra), e può essere combinato con altri interventi come il lifting.

Questa tecnica di ringiovanimento cutaneo è innovativa e di altissima qualità, e non dobbiamo dimenticare che è necessario affidarsi ad esperti del campo, specializzati e certificati, al fine di non compromettere la salute del paziente. Ecco perché da the Clinic, oltre alle tecnologie più avanzate, sono presenti medici chirurghi altamente competenti, che saranno in grado di donarvi risultati garantiti e di lunga durata.

Articoli consigliati

Lascia un tuo commento I campo obbligatori sono contrassegnati da *

Gli specialisti a Milano in chirurgia plastica, medicina estetica e laser terapia. A soli due passi dal Duomo, in una location esclusiva, l'affidabilità e la professionalità dei migliori del settore, al tuo servizio. Il Dottor Spano e la Dott.ssa Buscarini, specialisti in chirurgia estetica di fama internazionale, ti aspettano con il loro team per trasformare ogni tuo desiderio in realtà!

Iscritti Sicpre